SOA (service oriented architecture) cosa è e come funziona | SOAP

Un web service è sostanzialmente un componente software che esegue un compito e che ha le seguenti caratteristiche: puo’ essere pubblicato, puo’ essere localizzato e puo’ essere consumato attraverso il web utilizzando SOAP.

SOAP

Possiamo quindi considerare un web service come una serie di funzioni indipendenti dalla piattaforma che possono essere esposte su differenti sistemi in grado di comunicare indipendentemente dal linguaggio di programmazione (java,VB,C++,C#,etc.).

 

Da queste parole si capisce che non stiamo parlando di tecnologie proprietarie ma bensì tecnologie aperte e standard (XML,SOAP,WSDL,etc.)
In questa architettura si ragiona in termini di componenti che offrono servizi applicativi verso altre applicazioni e/o componenti.

Gli attori in un sistema SOA sono un service provider, un service consumer ed un service registry. Il service provider è un entità che mette a disposizione uno o più servizi che per essere utilizzati devono essere visibili sulla rete (pubblicato). Per questo motivo il service provider comunica al service registry le informazioni relative al servizio che provvederà a memorizzarle (URL e modalità di accesso).

SOAP (simple object access protocol)

A questo punto il service consumer quando vuole utilizzare un servizio, farà richiesta al service registry di tutte le informazioni necessarie stabilendo un contatto diretto con il service provider ed utilizzando il servizio offerto da quest’ultimo.

web application soap e wsdlQuesto è in poche parole il funzionamento dell’architettura SOA la cui implementazione può essere costituita sia in ambienti intranet che internet. Ed allora per sfruttare al meglio questa tecnologia ci viene in aiuto SOAP (simple object access protocol).

L’idea di SOAP è molto semplice, mettere le applicazioni in grado di comunicare tra loro o se preferite diventa un vero e proprio framework su cui costruire web services conformi alla tecnologia SOA.

Cercando di abbandonare il tecnicismo e ripensando a quanto già detto ieri, torniamo al nostro software gestionale che è assente di crm. Una volta che abbiamo identificato un valida web application (magari open source) che faccia al caso nostro (Vtiger, SuiteCRM, SugarCRM,etc.) attraverso la loro interfaccia saremo in grado di sfruttare ogni funzione all’esterno, proprio dal nostro software gestionale.

SOAP

Credo che oggi siamo scesi un po’ più a fondo sulle potenzialità delle Web application e di SOAP, domani proseguiremo con l’analisi più approfondita delle componenti.

 

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

 

Spam Protection by WP-SpamFree


SEO Powered By SEOPressor